classes_img_big

LA VIA DEL DHARMA - vidya a piccoli passi

  • INSEGNANTE :
    Lorenza Ferraguti
    Marco Colle
  • INCONTRI A TEMA SULLE FILOSOFIE DELL’INDIA

    Presso la sede distaccata di Brescia

MATERIE

Per chiunque abbia desiderio o curiosità di conoscerne e approfondirne la cultura, proponiamo un percorso introduttivo al pensiero e alle pratiche spirituali dell’India aperto a tutti coloro che cercano.

Modulo Giallo: Nettare della Devozione
Śrī Rūpa Gosvāmi, illustre maestro, filosofo e poeta vissuto in India tra il 1489 e il 1564, scrisse l’opera Bhakti-rasāmṛta-sindhu sulla base degli insegnamenti diretti di Śrī Caitanya Mahāprabhu, suo maestro spirituale. Il testo è un trattato esaustivo sulla scienza del bhakti-yoga, che viene descritto in modo dettagliato nel suo percorso dalle fasi iniziali fino ai vertici più elevati. Il Nettare della Devozione è uno studio riassuntivo che ricalca fedelmente la struttura e il contenuto del Bhakti-rasamṛta-sindhu; la prima delle sue quattro parti sarà accuratamente esaminata in questo corso.

Modulo Arancio: Yama e Niyama
Ogni lungo viaggio inizia con un primo passo: allo stesso modo, il cammino dello yoga delineato da Patañjali inizia con yama e niyama, vale a dire i codici di condotta sociale e personale. Si tratta di due gradini fondamentali che assistono il praticante nell’intraprendere il processo di armonizzazione della mente e raggiungere progressivamente una percezione più sottile che sfocerà nel samādhi, lo stadio finale.
Quali siano gli yama e i niyama, in che cosa consistano e come possano essere messi in pratica nella nostra vita sono alcuni dei temi che verranno trattati nel corso delle lezioni.

Modulo VERDE: Puruṣārtha - gli scopi della vita umana
Varie scuole filosofiche che fanno parte della tradizione indiana considerano che la vita umana possa volgersi verso quattro direzioni: la moralità (dharma), il guadagno (artha), il piacere (kāma) e la liberazione (mokṣa). Questi quattro obiettivi sono collegati tra loro e regolano le attività di tipi diversi di persone cercando di portare equilibrio nell’ambito della società. Al tempo stesso, tuttavia, la tradizione vedica più esoterica fa riferimento a un quinto scopo, l’amore divino (premā), che supera gli altri quattro e costituisce la prospettiva finale per definire il senso più profondo dell’esistenza umana.

Modulo VIOLA: Racconti di  morte ed immortalità
La letteratura vedica offre molti esempi di persone la cui vita ci insegna a prepararci ad affrontare il momento della morte. Lo stesso Śrīmad-Bhāgavatam, il più importante tra i Purāṇa, inizia con la domanda posta dal re Parīkṣit su come deve comportarsi una persona prossima alla fase finale della propria esistenza fisica.
Ascoltare i racconti contenuti in questo meraviglioso testo sacro ci fornisce la necessaria preparazione alla morte e ci garantisce inoltre un viaggio divino dopo di essa.